Novità
 


 

Il 3 febbraio 2006 sono stati emanati i D.L. 141-143/2006 ANTIRICICLAGGIO entrati in vigore il 22 aprile 2006; i decreti obbligano i professionisti e le imprese (operatori non finanziari) alla tenuta di un Archivio Unico Informatico (AUI).

Ricordiamo che l’omessa istituzione dell’ Archivio Unico Informatico prevede l’arresto da 6 a 12 mesi e l’ammenda da 5.164,00 a 25.822,00 euro mentre l’omessa o tardiva registrazione è punita con la multa da 2.582,00 a 12.911,00 euro.

La BYTE elaborazioni Srl ha sviluppato la procedura software idonea a gestire l’Archivio Unico Informatico: WIN-AR Gestione AntiRiciclaggio.

La scelta di realizzare la procedura per i nostri clienti è dovuta alla possibilità di INTEGRARSI alla procedura gestionale WIN-GAS e WIN-GIOIA per condividere i dati relativi alle anagrafiche e movimenti ed inserire contestualmente al movimento i dati mancanti (es. documento d’identità).
L’integrazione è attiva solo per coloro che utilizzano le procedure gestionali WINDOWS della BYTE elaborazioni Srl; la nuova procedura WIN-AR sarà comunque attiva e funzionale senza l’integrazione dei dati anche per coloro che utilizzano le procedure gestionali DOS della BYTE elaborazioni Srl.

WIN-AR funziona autonomamente, la procedura software è idonea a gestire l’Archivio Unico Informatico anche per coloro che non usano le nostre procedure gestionali WIN-GAS e WIN-GIOIA.

La procedura software WIN-AR Gestione AntiRiciclaggio potrà essere utilizzata da parte del professionista per gestire l’Archivio Unico Informatico dei propri clienti.


CONFIGURAZIONI HARDWARE E SOFTWARE CONSIGLIATE

Pc Monoutenza 

PC - Pentium 4 – 256MB

Windows 2000 – Windows XP

PC Server

Server – Pentium 4/Xeon 1GB
RAM: +128KB per ogni PC/terminale collegato
Sistema RAID 1 (mirroring)
con DBMS SQL Server è consigliato:
Dual Processor
Sistema RAID5

Windows 2000 server – Windows 2003 server

PC Lan Workstation

PC - Pentium 4 – 256MB

Windows 2000 – Windows XP

PC Client Terminal Server

Thin client MS Windows

Windows 98/2000/XP licenza aggiuntiva MS Terminal server (ove necessaria)

Complementi hardware e software

MONITOR

17” risoluzione 1024x768

UNITÀ DI BACKUP

Idonea a contenere gli archivi aziendali

STAMPANTE

Laser supportata dal sistema operativo

GRUPPO DI CONTINUITA’

Idoneo a sostenere il PC e monitor per almeno 10 minuti

ADD-ON SOFTWARE

Antivirus, WinZip, Acrobat reader, Office Pro

INTERNET

Linea ADSL

POSTA ELETTRONICA

Su nome a dominio proprietario


NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO PROFESSIONISTI
La normativa si applica ai seguenti soggetti nello svolgimento della propria attività professionale in forma individuale, associata o societaria:
a) ai soggetti iscritti nell'albo dei dottori commercialisti, nel registro dei revisori contabili, nell'albo dei ragionieri e dei periti commerciali e nell'albo dei consulenti del lavoro;
b) ai notai e agli avvocati quando, in nome o per conto di propri clienti, compiono qualsiasi operazione di natura finanziaria o immobiliare e quando assistono i propri clienti nella progettazione o nella realizzazione di operazioni riguardanti:
-1 il trasferimento a qualsiasi titolo di beni immobili o attività economiche;
-2 la gestione di denaro, strumenti finanziari o altri beni;
-3 l'apertura o la gestione di conti bancari, libretti di deposito e conti di titoli;
-4 l'organizzazione degli apporti necessari alla costituzione, alla gestione o all'amministrazione di società;
-5 la costituzione, la gestione o l'amministrazione di società, enti, trust o strutture analoghe.

Decreto del Ministero Economia e Finanze 3/2/2006 n. 141

Provvedimento UIC del 24/2/2006 - Professionisti


NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO OPERATORI NON FINANZIARI
La normativa si applica ai soggetti che svolgono le seguenti attività:
a) recupero di crediti per conto terzi, in presenza della licenza di cui all'art. 115 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 (T.U.L.P.S.);
b) custodia e trasporto di denaro contante e di titoli o valori a mezzo di guardie particolari giurate, in presenza della licenza di cui all'art. 134 del T.U.L.P.S.;
c) trasporto di denaro contante, titoli o valori senza l'impiego di guardie particolari giurate, in presenza dell’iscrizione nell'albo delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l'autotrasporto di cose per conto di terzi, di cui alla legge 6 giugno 1974, n. 298;
d) agenzia di affari in mediazione immobiliare, in presenza dell’iscrizione nell'apposita sezione del ruolo istituito presso la camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, ai sensi della legge 3 febbraio 1989, n. 39;
e) commercio di cose antiche, in presenza della dichiarazione preventiva di cui all'art. 126 del T.U.L.P.S.;
f) esercizio di case d'asta o gallerie d'arte, in presenza della licenza di cui all'art. 115 del T.U.L.P.S.;
g) commercio, comprese l'esportazione e l'importazione, di oro per finalità industriali o di investimento, in presenza della comunicazione all’UIC ai sensi dell'art. 1 della legge 17 gennaio 2000, n. 7;
h) fabbricazione, mediazione e commercio, comprese l'esportazione e l'importazione di oggetti preziosi, in presenza della licenza di cui all'art. 127 del T.U.L.P.S.;
i) gestione di case da gioco, in presenza dell’autorizzazione ai sensi delle leggi in vigore nonché del requisito di cui all'art. 5, comma 3, del decreto-legge 30 dicembre 1997, n. 457, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 1998, n. 30;
l) fabbricazione di oggetti preziosi in qualità di imprese artigiane, in possesso dell’iscrizione nel registro degli assegnatari dei marchi di identificazione tenuto dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
m) mediazione creditizia, in presenza dell’iscrizione all'albo dei mediatori creditizi di cui all'art. 16 della legge 7 marzo 1996, n. 108;
n) agenzia in attività finanziaria prevista dall'art. 106 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, recante il testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, in presenza dell'iscrizione all'elenco previsto dall'art. 3 del decreto legislativo n. 374 del 1999.

Decreto del Ministero Economia e Finanze 3/2/2006 n. 143

Provvedimento UIC del 24/2/2006 - Operatori non finanziari


GLI ADEMPIMENTI
1) identificare i clienti;
2) istituire l’archivio unico e registrare e conservare in esso i dati identificativi dei clienti e le altre informazioni relative alle operazioni/prestazioni eseguite;
3) segnalare
all’Ufficio Italiano Cambi (UIC) le operazioni sospette di cui all’art. 3 della legge antiriciclaggio, rispettando gli obblighi di riservatezza delle segnalazioni di cui alla stessa legge;
4) segnalare al Ministero dell’economia e delle finanze le violazioni dell’art. 1 della legge antiriciclaggio;
5) istituire misure di controllo interno e assicurare un’adeguata formazione dei dipendenti e collaboratori, al fine di prevenire e impedire la realizzazione di operazioni di riciclaggio.


FUNZIONALITA' DEL SOFTWARE
- consente di effettuare la registrazione nell'’Archivio Unico Informatico dei dati anagrafici dei clienti e dei soggetti per conto dei quali questi hanno agito (estremi documento di identificazione, codice fiscale, cognome, nome, ecc.); i dati anagrafici sono reperibili e possono essere importati automaticamente dalle procedure gestionali WIN-GAS e WIN-GIOIA;
- consente di effettuare la registrazione nell’Archivio Unico Informatico dei dati della attività svolta;
- consente di predisporre visualizzazioni e stampe, in modo parametrico dall'utente, impostando criteri di filtro, di raggruppamento e di ordinamento come richiesto dalla normativa, applicando le funzioni su tutti gli archivi della procedura; consente inoltre il trasferimento delle anteprime di stampa verso i software di Office Automation più usati (WORD/EXCEL/EXPLORER/E-MAIL).
PROSSIME FUNZIONALITA’
- la registrazione nell'’Archivio Unico Informatico dei dati della attività svolta potrà essere attivata durante la fase di registrazione di documenti dal modulo Contabilità e/o Magazzino/Fatturazione della procedura gestionale WIN-GAS e WIN-GIOIA;
- la generazione della modulistica necessaria per la segnalazione delle operazioni sospette all’Ufficio Italiano Cambi;
- la generazione della modulistica necessaria per la segnalazione delle violazioni all’art. 1 L. 197/91 al Ministero dell’Economia e delle Finanze;
- la storicizzazione, l'esportazione, l'importazione e l'annullamento dei dati contenuti nell'Archivio Unico Informatico.
- la realizzazione del modulo software PEC (Posta Elettronica Certificata) permetterà di effettuare le comunicazioni con l’Agenzia delle Entrate relative alle attività soggette a controllo, attraverso la compilazione del tracciato XML e la comunicazione con Posta Elettronica Certificata (PEC), così come previsto dal Decreto Direttoriale dell’Agenzia delle Entrate n. 188870 del 22 dicembre 2005.

LA DOCUMENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO WIN-AR
In riferimento all'articolo 1.13 del Provvedimento UIC del 24/02/2006:
Ogni Operatore dovrà detenere una sintetica documentazione della procedura software WIN-AR contenente:
- le modalità di alimentazione degli archivi, di scarico dei dati più vecchi e di cancellazione delle evidenze dal registro;
- le modalità di esecuzione delle funzioni di ricerca;
- la struttura degli archivi "Dati della attività svolta" e "Anagrafe dei clienti e dei soggetti", indicante anche le modalità di assegnazione dell'identificativo registrazione e dell'identificativo cliente;
- l'eventuale sistema di supporto al controllo dei casi di frazionamento.
La parte più analitica della documentazione (codice sorgente del software) è reperibile presso la BYTE elaborazioni, via Romana 129-131 Arezzo.

E' pertanto fatto obbligo agli utilizzatori della procedura software WIN-AR, stampare e conservare la documentazione del sistema informatico WIN-AR (ver. 25/05/2006)

   Antiriciclaggio (D.lgs. 231/2007): Linee guida per l’adeguata verifica della clientela
(Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili)

Ricerca la normativa in rete con NIR Norme In Rete